Imported LayersCHIUDI PANNELLOVARIETÅ copyGroupARROW DOWN

rendimax per

i Curatori

È il primo conto deposito pensato per le procedure fallimentari

rendimax garantisce un’elevata remunerazione della liquidità derivante dalle procedure concorsuali, garantendo al tempo stesso flessibilità nella gestione del capitale.
Al momento dell’attivazione di rendimax le somme saranno depositate sul comparto Libero e renderanno lo 0,60%. Si potrà scegliere di attivare la soluzione Like che rende l’0,90% e fino a 20 diversi vincoli disponibili per rendimax Vincolato, con rendimenti fino al 2,30%.
Apertura, gestione ed estinzione di rendimax sono totalmente gratuite, inoltre, Banca IFIS si fa carico del pagamento dell’imposta di bollo (obbligatoria per legge) per tutto il 2017.

 

APRI IL CONTO

Clicca sulle icone e scopri perché scegliere rendimax

Rendimento

Il rendimento di rendimax è chiaro e trasparente. Dal momento dell’attivazione del tuo conto deposito, nella formula Libero, il tuo capitale inizierà a maturare interessi con un tasso nominale dello 0,60% annuo lordo. Da questa base potrai attivare fino a 20 diverse soluzioni in base alle tue esigenze. I rendimenti più elevati, fino al 2,30%, sono garantiti da rendimax Vincolato con liquidazione posticipata degli interessi (formula Top), ma si può anche scegliere la formula First che prevede la liquidazione anticipata. Rendimax Like garantisce un rendimento del 0,90% annuo lordo, dandoti la possibilità di disporre del capitale depositato dopo soli 33 giorni solari dalla richiesta dello stesso.

Varietà di scelta

Rendimax offre molte soluzioni diverse per far crescere il tuo risparmio, offrendoti la possibilità di scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Le somme depositate su rendimax Libero sono prive di qualsiasi vincolo, puoi disporne immediatamente e puoi alimentare rendimax Vincolato e rendimax Like. Il primo ti consente di scegliere tra 11 soluzioni diverse e la liquidazione degli interessi posticipata trimestrale o anticipata, offrendoti rendimenti tra i più elevati del mercato.

Like è una soluzione ibrida che da un lato ti garantisce dei rendimenti vicini a quelli delle soluzioni vincolate, dall’altro una flessibilità vicina a rendimax Libero: potrai richiamare il capitale in qualsiasi momenti, attendendo solo 33 giorni solari prima che esso sia depositato su Libero e quindi fruibile.

Gratuità

Rendimax è il conto deposito dedicato a chiunque desideri uno strumento gratuito per far fruttare una somma di denaro. Non è prevista nessuna spesa per l’apertura, la gestione e l’estinzione del conto rendimax, così come delle soluzioni Like e Vincolato. Non è necessario nemmeno provvedere al pagamento dell’imposta di bollo (obbligatoria per legge) dello 0,20%, in quanto per tutto il 2017 è a carico di Banca IFIS; iniziando quindi a guadagnare già dal primo giorno. Per noi la trasparenza nei confronti dei clienti è fondamentale, per questo abbiamo creato la sezione Trasparenza del sito dove sono contenuti tutti i documenti informativi sul prodotto. Inoltre comunichiamo tempestivamente qualsiasi novità o variazione, lasciando libero il cliente di scegliere il canale di comunicazione che più preferisce, tra cui il Servizio Clienti e i principali social network.

Sicurezza

La sicurezza di rendimax è garantita dalle sue caratteristiche, dalla tecnologia che impiega e dal “Fondo Interbancario Tutela Depositi” (www.fitd.it), al quale aderisce Banca IFIS. Il fondo garantisce i depositi di ogni cliente fino ad un massimo di 100.000 euro, ai sensi del D. Leg. n. 49 del 24 marzo 2011. Il 2 luglio 2015 il Parlamento ha approvato la legge delega per il recepimento della direttiva BRRD (Bank Recovery and Resolution Directive) che introduce in tutti i paesi europei regole armonizzate per prevenire e gestire le crisi delle banche e delle imprese di investimento.

Il documento della Banca d’Italia “Che cosa cambia nella gestione delle crisi bancarie”, illustra vari aspetti della gestione delle crisi, tra i quali che cos’è e come funziona il bail-in (salvataggio interno).

Puoi scaricare il documento (formato pdf) cliccando qui

Per determinare la solidità di un istituto di credito si ricorre solitamente al Common Equity Tier 1 (CET1) ratio, ossia il rapporto fra gli investimenti effettuati, ponderati per il loro rischio, e il patrimonio di vigilanza della banca. In base a quanto stabilito dalla Banca Centrale Europea, esso non deve essere inferiore al 7%. Quanto maggiore è il differenziale tra tale percentuale e quella espressa dal CET1 ratio della banca, tanto più essa è da considerare solida.

Banca IFIS, al 31 dicembre 2016, ha un CET1 ratio pari al 15,7%, valore tra i più elevati in Italia. Le somme depositate sul conto deposito rendimax non vengono utilizzate per investimenti ad alto rischio, quali gli strumenti derivati, pertanto non sono soggette ad alcun rischio. Un ultimo elemento che garantisce la sicurezza del conto deposito rendimax è relativo alla movimentazione del denaro che può essere operata attraverso di esso. È possibile infatti movimentare somme solo attraverso conti di pagamento predefiniti (fino ad un massimo di 3): tali conti devono avere tutti la medesima intestazione tra loro (ad unica eccezione di contomax, il conto corrente online di Banca IFIS, qualora inserito come secondo o terzo conto predefinito). Tale limitazione garantisce che la movimentazione da rendimax verso altri conti possa avvenire solo verso un altro conto bancario a te intestato.

Come si apre

Puoi aprire rendimax (Curatori) da questo sito oppure insieme al nostro Call Center.

  • I dati dell’azienda (Partita IVA, Codice Fiscale, N° Iscrizione Camera di Commercio)
  • I dati personali del Legale Curatore (Nome, Cognome, Codice Fiscale, Documento d’Identità)
  • Il codice IBAN del conto corrente bancario della Procedura (Conto Predefinito)
  • Compila il modulo on-line
  • Stampa il modulo
Contatta il n. verde 800.522.122 nei seguenti orari: da lunedì a venerdì 8:00 – 20:00; sabato 8:00 – 14:00
Prepara una fotocopia dei documenti di seguito indicati:
  • Copia conforme della sentenza dichiarativa di fallimento con la quale vengono nominati il Giudice Delegato alla procedura ed il Curatore
  • Documento d’identità valido e codice fiscale del Curatore
  • Visura dati CCIAA dell’Azienda

Se la sentenza dichiarativa di fallimento è precedente al 16.07.2006:

  • Copia conforme del decreto con cui il Giudice Delegato autorizza il Curatore: all’apertura del conto deposito rendimax libero e conseguente versamento iniziale
  • ad effettuare i prelievi nelle modalità previste dal conto rendimax (a valere tassativamente su conti predefiniti intestati alla procedura concorsuale)
  • al recesso dal rapporto rendimax

Se invece la sentenza è successiva al 16.07.2006:

  • Provvedimento di nomina del Comitato dei Creditori

Verrai poi contattato da un nostro incaricato col quale fisserai un appuntamento per effettuare il riconoscimento e per la firma del contratto.

APRI IL CONTO